Carolien Eijkelboom, un nome conosciuto nella musica antica, soprattutto a Groningen, è il direttore artistico dei Sonatori del Tordinona.
Ha studiato flauto dolce e clavicembalo, ed ha lavorato per molti anni al conservatorio di Groningen nel dipartimento di musica antica. Dopo aver portato avanti con successo il Centrum voor oude muziek en dans per circa 25 anni, il cui scopo era di diffondere la musica antica presso musicisti amatoriali, ha deciso di lavorare esclusivamente con professionisti di tale genere musicale, da cui il gruppo I sonatori del Tordinona.
La sua esperienza nella gestione di ensemble e nell’organizzazione di progetti, assieme alla sua conoscenza delle varie forme d’arte, la rendono un elemento prezioso per il gruppo.
È stata per 15 anni presidentessa della fondazione Clavecimbel Genootschap Nederland.
Nell’ottobre 2005 ha ricevuto un riconoscimento per il suo lavoro da parte della casa reale olandese.

Severiano Paoli si e’ diplomato in contrabbasso presso l’Istituto Musicale L. Boccherini (Lucca) sotto la guida del M.Gabriele Ragghianti. Si è poi perfezionato presso il Prins Claus Conservatorium (Groningen, Nl) e con Wolfgang Güttler (Berliner Philarmoniker). Ha inoltre studiato musica antica con Margaret Urquhart (Het Koninklijk Conservatorium Den Haag, Het Amsterdam Conservatorium) e Robert Franenberg (Rotterdam Philarmonisch Orkest, Nederland Bach Vereniging). Ha inoltre partecipato a masterclass con Thierry Barbè (primo contrabbasso all’Opera di Parigi), Rinat Ibragimov (LSO), Dorin Marc (Munchner Philarmonie), Catalin Rotaru. Collabora con diverse orchestre tra cui Orfeo 55 (Metz), Capriola di gioia (Bruges), Auser Musici (Pisa), Nederland Philarmonisch Orkest (Amsterdam), Noordpool Orkest (Drachten), l’orchestra del Festival Puccini (Torre del Lago), Camerata Strumentale Citta’ di Prato, orchestra da camera Bruno Maderna (Forli’), Orchestra Arche’ (Pisa). Ha collaborato con l’ensemble Auser Musici all’incisione dell’opera “Il Bajazet”di Francesco Gasparini per Glossa Music, durante il festival Opera Barga 2014, e nel 2017 alla prima moderna de Il Girello di Jacopo Melani.
E’membro dell’Ensemble rinascimentale Nova Alta, specializzato nella ricostruzione della prassi strumentale tra 500’ e 600’ prendendo come punto di riferimento la cappella musicale del Sacro Convento in Assisi.
Nel 2018 ha vinto la competizione dei Viennese bass days (Amsterdam), nella categoria strumenti storici.
Suona un contrabbasso anonimo tirolese fine ‘800 con montatura barocca, un 5 corde con accordatura viennese, e con archi costruiti da Marco Pasquino. Suona inoltre un violone in Sol costruito da Gianluca Pierozzi, con un arco di Coen Engelhard.
Dal 2018 è un artista Leatherwood Bespoke Rosin.

 

Edoardo Valorz è clavicembalista e organista. Nato in Italia, ha studiato organo con Wijnand
van de Pol.
Dopo il liceo ha frequentato corsi di musicologia e ha studiato clavicembalo con Patrizia
Marisaldi a Vicenza (BA). Ha conseguito la laurea ed il master presso il Royal Conservatory di
L’Aia, come studente di Ton Koopman e Tini Mathot per clavicembalo, e di Patrick
Ayrton per il basso continuo.
Come solista e continuista ha suonato, su organo e clavicembalo, in diversi
festival di musica antica (Utrecht Oude Muziek e Seoul Early Music Festival, Itineraire
Barocco, Antiqua Festival tra gli altri) e con orchestre e ensemble, come
Orchestra barocca di Amsterdam, PRJCT Amsterdam, Barocco olandese di Musica Temprana,
Symphonie Atlantique, Northern Consort, Amsterdam Consort, Residentie Bach Ensemble
e altri.
Ha suonato sotto la guida di direttori come Ton Koopman, Christopher Hogwood,
Bart Kuijken, Peter van Heygen e Alfredo Bernardini.
È co-fondatore dell’ensemble “l’Arco Sonoro” di strumenti d’epoca.
Attualmente è dottorando presso l’Università di Leida e Orpheus Instituut Gent. È docente
e insegnante presso il Royal Conservatory di Den Haag. Ha registrato per Audioguy (KR) e
SONY Classic (NL).

Soprano Lauren Armishaw (1978) è nata in Nuova Zelanda, dove si è laureata in canto ed in matematica presso la Victoria University di Wellington. Trasferitasi in Olanda nel 2002, ha studiato con Rita Dams, Jill Feldman, Michael Chance e Diane Forlano al Royal Conservatoire dell’Aia. Nel 2007 si è laureata con lode in musica antica. Da allora è si è perfezionata con Peter Harrison.

Lauren è regolarmente impegnata come solista sia nella musica barocca che classica, lavorando con cori e orchestre in tutta Europa. Come solista d’oratorio canta regolarmente il Messia di Handel, le Passioni di San Matteo e San Giovanni di Bach, i Vespri di Monteverdi e la musica di Mozart, Haydn, Mendelssohn, Fauré e compositori del XX secolo. Le piace anche esplorare il vasto repertorio di compositori meno conosciuti. Recenti spettacoli includono Maria in Maria Dolorata (Roma) di L. Vinci e Amor Celeste in La Maddalena a piedi di Cristo (Anversa) di G. Bononcini.

Lauren ha lavorato, tra gli altri, con i direttori Jos van Veldhoven, Christina Pluhar, Rinaldo Alessandrini, Peter van Heyghen e Sigiswald Kuijken. È frequentemente impegnata da Les Muffatti (Belgio), L’Arpeggiata (Francia), Paesi Bassi Bach Society, Corale Jonia (Italia) e Auckland Choral Society (NZ). Si esibisce anche regolarmente con il suo trio Lacrime Amorose (soprano / arpa barocca / teorico).

Specialista nell’opera antica, Lauren ha cantato una varietà di ruoli tra cui Laodice nel film di Handel: Ré di Persia, Susanna in Le Nozze di Figaro di Mozart, Venere in Ercole Amante (Festival d’Ambronay) di Cavalli e Clori in Il Delirio Amoroso di Handel ( Handel Festival, Karlsruhe). Il suo interesse per le opere sconosciute l’ha portata a riscoprire Il Martirio di S. Eustachio di Lanciani, che ha curato lei stessa, e nella quale ha cantato nel ruolo di Teopiste al Festival Music Sacra Maastricht 2008. Ulteriori ricerche sulla musica di Lanciani hanno portato alla luce diverse altre opere nelle quali Lauren è entusiasta di esibirsi nel prossimo futuro.

Nel 2008 Lauren è stata finalista sia al Concorso Internazionale di Musica Sacra di Roma (guadagnando un posto nell’ensemble Celeste Armonia) che al Concorso Internazionale di canto barocco a Napoli. Si è esibita in numerosi festival tra cui il Festival del Barocco in Italia, il Drôme des Collines Festival in Francia, il Tanglewood Festival in America e ai festival di musica antica in Olanda, Belgio, Francia e Spagna.

Le registrazioni su CD includono Vater Unser con Musica Amphion e Gesualdo Consort (Lyrone Records), Canto popolare, Canti e inni con deJongdeJong-plus (WestraMedia), Messa di Bach in re minore con The Netherlands Bach Society (Channel Classics), Monteverdi Sacred Music con Roberto Gini (Dinamico), Rappresentatione di Anima e di Corpo (Alpha) di Cavalieri e Teatro d’Amore (Virgin Classics) di Monteverdi con L’Arpeggiata e opere di Rosengart con Orpheus Vokalensemble e Ars Antiqua Austria (Carus-Verlag). Le performance dal vivo sono state trasmesse su Radio 4 nei Paesi Bassi, Musiq 3 e Klara in Belgio e Radio Nuova Zelanda.